Trentino Musei

Sono decine e decine le sedi museali al chiuso e all’aperto sparse su tutto il territorio trentino. Ospitati in sedi prestigiose, i musei sono allestiti con i più moderni criteri e strumenti che aiutano nella visita e nella comprensione. Accanto ai "grandi musei" troviamo una miriade di piccole ma altrettanto significative istituzioni che propongono aspetti particolari del Trentino. Ogni comune, anche il più piccolo, custodisce tesori forse di non enorme valore artistico, ma di straordinario interesse storico e umano e la gente è orgogliosa di condividere con i visitatori la gioia di ammirarli e scoprirli.

 

Museo degli Usi e dei Costumi della Gente Trentina http://www.museosanmichele.it

Fondato nel 1968 a San Michele all’Adige dall’etnografo Giuseppe Sebesta, è tra i musei etnografici più importanti d’Europa. Nelle 43 sale, ospitate nell’ex monastero fortificato dagli Agostiniani nel XII secolo, sono racchiuse l’universo contadino e le tradizioni della gente trentina. Il percorso espositivo racconta il lavoro agricolo quotidiano, la pratica dell’allevamento e le lavorazioni artigianali. Sono inoltre illustrati gli elementi della cultura tradizionale come i costumi, le bande musicali, le maschere e la religiosità.

Indirizzo e località:   S.Michele, via Mach  20 km

 

La Centrale di Santa Massenza http://www.hydrotourdolomiti.it

Un viaggio affascinante alla scoperta delle meraviglie custodite dalla centrale idroelettrica di Santa Massenza. Un'esperienza sorprendente, attraverso percorsi inediti, dove l'acqua diventa energia. La spettacolare sala turbine della centrale di Santa Massenza, con un volume di oltre 150.000 metri cubi, è interamente scavata nella roccia a 600 metri di profondità. La centrale è parte di un articolato sistema di gallerie, condotte forzate e opere idrauliche, porta l'acqua dalle cime dell' Adamello attraverso il Gruppo di Brenta al Lago di Garda.. Utilizzare l'acqua come fonte di energia permette di evitare l'emmissione di anidride carbonica.

Indirizzo e località:   Frazione di Santa Massenza (Vezzano), in Via Maiano, 2     30 km

 

Museo dell'Aeronautica Gianni Caproni  http://www.museocaproni.it

Al Museo dell’Aeronautica di Trento una collezione di aeroplani e di cimeli storici. Fondato dal pioniere dell’aviazione trentino Gianni Caproni negli anni Venti del Novecento, il Museo dell’Aeronautica Gianni Caproni raccoglie ed espone una collezione di aeromobili storici originali di rilievo mondiale, a cui affianca una raccolta aperta a tutte le testimonianze materiali della conquista dell’aria da parte dell’uomo, siano esse tecnologiche, grafiche, fotografiche, documentarie, archivistiche, librarie, artistiche.

Indirizzo e località:   Trento 40 Km

 

MUSE - Il nuovo Museo delle Scienze a Trento  http://www.muse.it

Cresce l’attesa per il MUSE, il nuovo Museo delle Scienze, che sarà inaugurato il 27 di luglio 2013. Progettato da Renzo Piano, il primo museo che coniuga armoniosamente natura, scienza e tecnologia, senza trascurare l’attualità delle questioni etiche e sociali della nostra vita quotidiana. Sorgerà a ovest del centro storico cittadino, lungo la sponda sinistra del fiume Adige. Il MUSE sarà un museo tutto da esplorare per scoprire i fenomeni del mondo in cui viviamo e confrontarci con le sfide della società contemporanea. Un luogo in cui sperimentare, imparare ma anche e soprattutto divertirsi.

Indirizzo e località:   Trento 40 Km

 

MART di Rovereto  http://www.mart.trento.it

Il Mart di Rovereto è un museo di arte moderna e contemporanea con un patrimonio di oltre 15.000 opere tra dipinti, disegni e sculture, di cui una parte rilevante è dedicato al Futurismo, con circa 3.000 opere dell’artista trentino Fortunato Depero. Queste ultime sono state donate dall’artista alla città di Rovereto e oggi affidate al museo, insieme alle opere di altri esponenti futuristi. Il '900 italiano è rappresentato con opere di particolare pregio di Massimo Campigli, Osvaldo Licini, Mario Sironi, Carlo Carrà, Filippo de Pisis, Giorgio Moranti, Gino Severini, Giorgio de Chirico, Alberto Savinio, Felice Castrati, Lucio Fontana e tanti altri artisti contemporanei.
Il Mart di Rovereto espone ogni anno a rotazione, al secondo piano, una selezione di opere dalle proprie collezioni e, da dicembre al maggio, una grande mostra su temi originali e innovativi.
Oltre al nuovo edificio di Rovereto, progettato dall’architetto Mario Botta e da Giulio Andreolli, il Mart ha anche una sede nel rinascimentale Palazzo delle Albere a Trento

Indirizzo e località:  Corso Bettini, Rovereto 60 Km